Corso di formazione Saldatore materie plastiche (Polietilene)

Corso di formazione saldatura materie plasticheIl PE è un polimero termoplastico appartenente al gruppo delle poliolefine, ottenuto mediante polimerizzazione diretta dell’etilene, addizionato con agenti stabilizzanti, con la funzione di impedire danni durante le lavorazioni di trasformazione e preservare il polimero dalla degradazione dovuta agli agenti atmosferici (quali i raggi ultravioletti – UV). L’agente stabilizzante più comunemente impiegato nel caso di PE utilizzato per la produzione di tubi e raccordi atti alla distribuzione di fluidi in pressione e gas combustibili è nerofumo (carbon-black), che secondo le norme UNI EN 1555 ed UNI EN 12201 deve essere addizionato nella percentuale minima del 2,0% e massima del 2,5% in massa: ciò conferisce ai manufatti la caratteristica colorazione nera. Additivi diversi possono essere utilizzati nei casi in cui siano richieste altre colorazioni. La norma UNI 9737:2007 regolamenta in Italia la classificazione e la qualificazione del personale che si occupa della saldatura di tubi e raccordi in polietilene destinati al convogliamento di gas combustibili, di acqua e di altri fluidi in pressione mediante i procedimenti ad elementi termici per contatto con attrezzatura meccanica e ad elettrofusione. Secondo tale norma, si distinguono quattro differenti classi di saldatori in base ai tipi di giunto per i quali si viene qualificati.

Programma del corso di formazione Saldatura materie plastiche (Polietilene)

CODICE IDENTIFICATIVO CORSO DI FORMAZIONE SALDATORE MATERIE PLASTICHE (POLIETILENE): SAL 0009/ SAL 0016
CODICE CLASSE PROCESSO CAMPO DI QUALIFICAZIONE DURATA (ORE)
SAL009 PE2 Ad elementi termici per contatto Giunti testa a testa di tubi e/o raccordi di diametro esterno minore o uguale a 315 mm. 16
SAL0010 PE2D Ad elettrofusione Giunti testa a testa di tubi e/o raccordi di diametro esterno maggiore a 315 mm 18
SAL0011 PE3 Ad elettrofusione Giunti ottenuti con manicotto (ad inserimento) di tubi e/o raccordi di diametro esterno minore o uguale a 225 mm. 16
SAL0012 PE3D Giunti ottenuti con raccordi di derivazione, di qualsiasi diametro.
Giunti di tubi e/o raccordi di diametro esterno maggiore di 225 mm.
18
SAL0013 PE2 + PE3 Ad elementi termici per contatto

Ad elettrofusione

 Giunti testa a testa di tubi e/o raccordi di diametro esterno minore o uguale a 315 mm.

Giunti ottenuti con manicotto (ad inserimento) di tubi e/o raccordi di diametro esterno minore o uguale a 225 mm e ottenuti con raccordi di derivazione, di qualsiasi diametro.

 28
SAL0014 PE2D+PE3 Ad elementi termici per contatto

Ad elettrofusione

Giunti testa a testa di tubi e/o raccordi di diametro esterno maggiore a 315 mm

Giunti ottenuti con manicotto (ad inserimento) di tubi e/o raccordi di diametro esterno minore o uguale a 225 mm e ottenuti con raccordi di derivazione, di qualsiasi diametro.

30
SAL0015 PE2+ PE3D Ad elementi termici per contatto

Ad elettrofusione

Giunti testa a testa di tubi e/o raccordi di diametro esterno minore o uguale a 315 mm

Giunti di tubi e/o raccordi di diametro esterno maggiore di 225 mm.

 30
SAL0016 PE2D+PE3D Ad elementi termici per contatto

Ad elettrofusione

Giunti testa a testa di tubi e/o raccordi di diametro esterno maggiore a 315 mm

Giunti di tubi e/o raccordi di diametro esterno maggiore di 225 mm.

 32
Integrazione D alle classi PE-2 e PE-3

Ad elementi termici per contatto

Ad elettrofusione

Giunti testa a testa di tubi e/o raccordi di diametro esterno maggiore a 315 mm

Giunti di tubi e/o raccordi di diametro esterno maggiore di 225 mm.

2

Metodologia del corso di formazione

Lezione frontale in aula e/o laboratorio ed esercitazioni pratiche in officina, nel rispetto delle norme di sicurezza ed igiene sul lavoro, con l’assistenza di personale altamente qualificato.

I docenti

Esperto di settore con pluriennale esperienza nella saldatura e nella docenza in corsi di formazione professionale.

Destinatari

Sono ammessi alle prove esclusivamente i candidati che abbiano frequentato uno specifico corso di addestramento presso un centro appositamente organizzato ed approvato da un ente accreditato per la certificazione del personale. Gli istruttori, oltre ad avere esperienza comprovata nel campo ed essere in possesso del certificato di qualificazione come saldatore, devono avere superato un esame di abilitazione svolto da una Commissione Tecnica nominata dal medesimo o altro ente.

Orari

Da concordare in base alla tipologia di qualificazione polietilene che viene scelto, alle relative ore totali del corso e al numero degli operatori da certificare.

Qualifica rilasciata

Al termine del corso è previsto il rilascio della qualifica di saldatore (patentino), certificazione finale valida a livello internazionale, documento indispensabile per svolgere un lavoro qualificato. La qualifica ha validità biennale, purché siano soddisfatte le seguenti condizioni:

  • il saldatore deve essere ingaggiato con continuità nell’ambito della classe di qualificazione conseguita. Non è ammesso un periodo di interruzione maggiore di 6 mesi;
  • non devono esistere specifiche ragioni per le quali la conoscenza e l’abilità del saldatore siano messe in discussione;
  • annualmente, il datore di lavoro deve stabilire che la qualità del lavoro del saldatore è in accordo con le condizioni tecniche sotto le quali il certificato di qualificazione è stato ottenuto.

E’ possibile rinnovare per altri due anni la qualifica se, prima della scadenza, viene formalizzata la richiesta dell’organismo di certificazione dando evidenza documentale di quanto sopra esposto. Allo scadere del periodo di prolungamento la qualifica decade ed il saldatore deve ripetere il corso di addestramento e le prove.