Saldatura materie plastiche

Saldatura materie plastiche

Il PE è un polimero termoplastico appartenente al gruppo delle poliolefine, ottenuto mediante polimerizzazione diretta dell’etilene, addizionato con agenti stabilizzanti, con la funzione di impedire danni durante le lavorazioni di trasformazione e preservare il polimero dalla degradazione dovuta agli agenti atmosferici (quali i raggi ultravioletti – UV).

L’agente stabilizzante più comunemente impiegato nel caso di PE utilizzato per la produzione di tubi e raccordi atti alla distribuzione di fluidi in pressione e gas combustibili è nerofumo (carbon-black), che secondo le norme UNI EN 1555 ed UNI EN 12201 deve essere addizionato nella percentuale minima del 2,0% e massima del 2,5% in massa: ciò conferisce ai manufatti la caratteristica colorazione nera. Additivi diversi possono essere utilizzati nei casi in cui siano richieste altre colorazioni.

La norma UNI 9737:2007 regolamenta in Italia la classificazione e la qualificazione del personale che si occupa della saldatura di tubi e raccordi in polietilene destinati al convogliamento di gas combustibili, di acqua e di altri fluidi in pressione mediante i procedimenti ad elementi termici per contatto con attrezzatura meccanica e ad elettrofusione.

Secondo tale norma, si distinguono quattro differenti classi di saldatori in base ai tipi di giunto per i quali si viene qualificati (Tabella 1):

CLASSE GIUNTI
PE-2 Processo di saldatura ad elementi termici per contatto di giunti testa a testa di tubi e/o raccordi di diametro esterno minore o uguale a 315.
PE-2-D Processo di saldatura ad elementi termici per contatto di giunti testa a testa di tubi e/o raccordi di diametro esterno maggiore di 315.
PE-3 Processo di saldatura ad elettrofusione di giunti ottenuti con manicotto (ad inserimento) di tubi e/o raccordi di diametro esterno minore o uguale a 225 mm e di giunti ottenuti con raccordi di derivazione di qualsiasi diametro.
PE-3-D Processo di saldatura ad elettrofusione di giunti di tubi e/o raccordi di diametro esterno maggiore di 225 mm.

ELENCO DEI CORSI DISPONIBILI:

Ogni corso deve comprendere una parte teorica ed una parte pratica; la durata è in funzione dei processi di saldatura previsti dal corso, come riportato in Tabella 2.

CLASSE DURATA DEL CORSO
PE-2 16 h
PE-2-D 18 h
PE-3 16 h
PE-3-D 18 h
PE-2 + PE-3 28 h
PE-2-D + PE-3 30 h
PE-2 + PE-3-D 30 h
PE-2-D + PE-3-D 32 h
integrazione D alle classi PE-2 e PE 2 h

METODOLOGIA:

Per ogni classe di qualificazione, il saldatore deve superare una prova teorica ed una prova pratica. Sono ammessi alle prove esclusivamente i candidati che abbiano frequentato uno specifico corso di addestramento presso un centro appositamente organizzato ed approvato da un ente accreditato per la certificazione del personale. Gli istruttori, oltre ad avere esperienza comprovata nel campo ed essere in possesso del certificato di qualificazione come saldatore, devono avere superato un esame di abilitazione svolto da una Commissione Tecnica nominata dal medesimo o altro ente.
PROGRAMMA DIDATTICO:

In base alla classe di qualifica richiesta, devono essere trattati i seguenti argomenti:

  • caratteristiche del polietilene;
  • caratteristiche dei manufatti (tubi e raccordi);
  • processo di saldatura ad elementi termici per contatto (testa a testa) di tubi e raccordi secondo le norme tecniche applicabili;
  • processo di saldatura ad elettrofusione di giunti di tubi e raccordi secondo le norme tecniche applicabili;
  • posa in opera delle tubazioni;
  • igiene e sicurezza del lavoro;
  • dimostrazione dei processi di saldatura previsti effettuata dal’istruttore;
  • esercitazioni in cui il saldatore deve eseguire un certo numero di campioni saldati mediante i processi di saldatura previsti.